EFT e la Paura dell’ascensore

Quanti hanno provato paura prima di entrare in un ascensore? Poco spazio, poca aria, poca terra sotto i piedi, la sensazione di vuoto: vado a piedi, mi sento meglio. E così nasce il panico dell’ascensore!

Cosa dice la scienza sulle Paure

La paura dell’ascensore è una fobia specifica per la quale si utilizza una strategia difensiva che comporta l’evitare di introdursi all’interno di un ascensore.

 Le cause sono diverse da soggetto a soggetto.

È un disturbo che non comporta un disagio molto problematico per chi ne soffre, in quanto si possono utilizzare le scale ed ottenere lo scopo ugualmente di arrivare al piano desiderato.

Così non ci si sottopone a stress e si arriva comunque dove si deve andare. Siccome il disagio non viene neanche provato come tale, non viene chiesto un aiuto per la soluzione del problema.

È possibile superare la paura dell’ascensore con piccoli esercizi specifici senza un intervento specialistico.

Un errore della diagnosi può avere come conseguenza un errore della metodologia di trattamento che può focalizzarsi esclusivamente sulla fobia e non considerare altri elementi importanti o delle Paure presenti. Per questi motivi si spiega sempre che un sintomo non può indurre il paziente a pensare di soffrire di quel sintomo esclusivamente, in quanto, con un’attenta ricerca, possono emergere sintomi non considerati precedentemente.

Un trattamento combinato con psicofarmaci e psicoterapia può aiutare, ma è quasi una ricerca compulsiva della soluzione tramite i farmaci.

Come EFT può aiutare sulle Paure

EFT in situazioni di paure, le più diverse paure, si pone l’obiettivo primario di rilassare la persona per iniziare una accurata ricerca della causa che ha generato la paura. Con il semplice picchiettamento delle proprie dita su punti iniziali o finali dei meridiani si allontana e scioglie dolcemente la paura dell’ascensore, generando rilassamento.

Testimonianza di EFT sulle Paure

Lei aveva il panico degli ascensori e come ne incontravamo uno deviava alla ricerca delle scale, Ospedali, uffici, centri commerciali: si comportava sempre così!

Dovevamo andarcene in ferie in estate, in un bellissimo locale sul mare ma al 4° piano: mi feci aiutare da mia moglie che, dopo un accordo preso con lei, è riuscita a strappare 20 minuti della sua attenzione.

Iniziai a cercare di capire e le feci semplici domande tipo Perché non vuoi salire? Mi rispose che aveva molte paure, paura che l’ascensore si fermasse, e poi cadesse, o non le permettesse più di respirare quando è fermo, e che nessuno se ne accorga….

Mi sembrava di avere molte indicazioni ed ho iniziato a picchiettare con lei ripetendo le sue parole.

Anche se ho paura che l’ascensore si fermi ed io non riesca più a respirare, io resto sempre una brava ragazza.

Anche se ho paura che l’ascensore cada…

Anche se ho difficoltà a respirare dopo che l’ascensore si è chiuso…

Anche se l’ascensore si ferma …

Anche se ho paura che manchi l’aria all’interno dell’ascensore …

E dopo venti minuti lei è stata categorica ed ha voluto fermarsi.

Poi, quando quell’estate ci trovammo davanti alla porta dell’ascensore, lei guardò indecisa e senza sapere come comportarsi, quasi ci fosse una forza invisibile che le diceva :”Avanti, entra!”

E’ entrata la prima, la seconda, la terza volta ed era lei che gestiva il tutto, porta, pulsanti e materiale.

Incredibile, anche io facevo difficoltà a crederci!

 

E adesso cosa devi fare?

Come prima cosa, scarica il mio Ebook “EFT Immagina“ andando sul sito  www.eftfvg.it

Ti interessa EFT?
Allora iscriviti a www.eftgiornaliero.it , ascolta le tracce e impara la procedura.
Ti piace? Pensi possa esserti utile?

Scrivimi su info@eftfvg.it e parliamo un pò dei quello che ti assilla!

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.